Ultimo aggiornamento:

Pesci da combattimento siamesi - Come prendersi cura dei pesci Betta?

Il pesce combattente siamese, noto anche come pesce betta, è spesso la prima scelta tra gli acquariofili principianti. La sua popolarità è dovuta al fatto che è facile da curare. Il prezzo è un altro vantaggio. A seconda del luogo in cui il pesce viene acquistato, il costo potrebbe essere diverso. Il colore e la razza sono altri fattori che influenzano il prezzo. Se volete un pesce da combattimento di razza siamese purosangue, dovreste prepararvi a spendere più soldi.

Pesci da combattimento siamesi - Come prendersi cura dei pesci Betta?

Da dove viene il pesce combattente siamese e quali sono le sue caratteristiche?

I pesci combattenti siamesi provengono dall’Asia, ma sono allevati in molti paesi. Questi pesci sono molto resistenti alle malattie e allo stress, ma sono anche aggressivi nei confronti della propria specie.

I pesci Betta dovrebbero essere tenuti separati, in quanto sono pesci territoriali. Questo riguarda soprattutto i maschi. Si può tenere un solo maschio o poche femmine in un unico acquario. Si può anche tenere un harem con un solo maschio e almeno 3 femmine.

Come scegliere un pesce combattente siamese?

Quando si visita un negozio di tappeti, si può notare betta pesci tenuti in bicchieri di plastica con solo 2-3 cm di acqua. I pesci sono costretti a sopportare tali condizioni per diverse settimane, fino a quando qualcuno non li compra.

Quando scegliete un pesce da combattimento siamese, fate attenzione alla sua salute. In questo modo il proprietario del negozio ne trarrà profitto e continuerà a tenere il pesce in piccoli contenitori. Ma se in un mese perdono una dozzina di decine di decine di pesci, compreranno vasche più grandi e si prenderanno cura del pesce.

Come scegliere un pesce combattente siamese?

Qual è il miglior acquario betta?

I proprietari di negozi di animali consigliano spesso una boccia per il pesce, di solito molto piccola. Anche se i pesci siamesi da combattimento non sono molto esigenti, non bisogna tenerli in una ciotola, soprattutto se piccola. Si stima che la betta abbia una capacità di 25 litri. Naturalmente è possibile tenere altre specie di pesci nello stesso acquario. Ma se volete tenere i pesci siamesi da soli, dovreste acquistare almeno una vasca da 5 litri. Non deve essere alta, perché i pesci betta sono anabantoidei, il che significa che respirano aria. Ma se si acquista un acquario piccolo, sceglietene uno rettangolare in modo che il pesce abbia spazio per nuotare.

La vasca dovrebbe contenere un riscaldatore - i pesci siamesi da combattimento sono animali termofili. Una temperatura ottimale dell’acqua è di 24-26 gradi Celsius (75,2-78,8 gradi Fahrenheit), Se l’acquario si trova lontano dalla finestra, in un punto senza correnti d’aria, la temperatura ambiente dovrebbe essere sufficiente.

In ogni acquario dovrebbe essere installato un filtro. Ma i pesci siamesi da combattimento preferiscono l’acqua stagnante, cosa impossibile da ottenere in un piccolo acquario per pesci con filtro. Per questo motivo, in un piccolo acquario non si utilizza un filtro per un pesce betta. In tal caso è necessario sostituire il 20-30% dell’acqua ogni due giorni. Usate un tubo flessibile per rimuovere l’acqua dal fondo dell’acquario e poi riempitelo con acqua dolce (se usate l’acqua del rubinetto, lasciatelo riposare per una notte in un contenitore prima di riempire l’acquario).

Qual è la dieta dei pesci combattenti siamesi?

I pesci combattenti siamesi sono carnivori, ma non li danneggia se di tanto in tanto si somministra loro cibo per pesci normale. La maggior parte degli alimenti per pesci sono a base di piante, quindi non forniscono abbastanza proteine di cui i pesci combattenti siamesi hanno bisogno nella loro dieta. Questo potrebbe rendere i pesci aggressivi. Se alimentato in modo improprio, un pesce betta con la coda lunga potrebbe iniziare a masticarlo, ma anche attaccare altri pesci per rifornirsi di proteine animali.

Si possono trovare speciali alimenti speciali per pesci combattenti siamesi nei negozi di animali. Sono tipicamente fiocchi o granulato a base di larve essiccate, ma contengono anche ingredienti che migliorano la colorazione del pesce.

Qual è la dieta del pesce da combattimento siamese?

Inoltre, è possibile anche nutrire i pesci con alimenti surgelati, che possono essere acquistati in un negozio di animali. Le larve possono essere somministrate ai pesci dopo lo scongelamento. È una buona scelta se avete più pesci nell’acquario. Potete lanciare un cubo nell’acquario e ogni pesce si riempirà. I pesci siamesi da combattimento preferiscono il cibo congelato.

Si dovrebbero acquistare pesci da cibo congelato per gli avannotti e i pesci giovani. Le larve sono più piccole o macinate. È utile se si vuole allevare il pesce combattente siamese.

📍 Qual è la durata della vita dei pesci combattenti siamesi?

I pesci combattenti siamesi possono vivere fino a 5 anni. Ma un tipico pesce prigioniero betta vive 2-3 anni. Dipende soprattutto dall'ambiente e dalla temperatura dell'acqua. Anche il cibo è importante.

📍 L'acquario Betta - qual è il migliore?

Il pesce combattente siamese ha bisogno di un acquario rettangolare da 25 litri. Si potrebbe dotarlo di un coperchio, ma non è necessario. Considerate l'acquisto di un filtro.

📍 Pesci siamesi da combattimento - quale acqua dovrebbe essere fornita?

I pesci combattenti siamesi preferiscono l'acqua da 20 a 26 gradi Celsius (68-78,8 F). Assicurarsi che il pH sia intorno a 5-8. L'acqua influisce notevolmente sulla durata di vita dei pesci combattenti siamesi.

📍 Dieta di pesce Betta - quante volte si deve nutrire un pesce combattente siamese?

La dieta dei pesci combattenti siamesi è semplice: dargli da mangiare due volte al giorno. Assicuratevi di utilizzare il giusto mangime o le larve congelate. Potete acquistarlo in un negozio di animali.